2017/08/31

Cameriera di Origine Controllata (e Garantita)

Come reagireste se all'ingresso del locale ci fosse scritto:

"In questo locale non sarete serviti da persone di colore"

oppure se uno dei vostri contatti commentasse, a proposito delle sue vacanze:

"Devo trovare gli extra-comunitari anche a Cortina?"

Non avreste problemi a capire che si tratta di affermazioni razziste, e che chi le fa è un razzista o almeno si sta lasciando andare ad espressioni razziste.

Poiché viviamo in una società che cerca almeno di affrancarsi dal razzismo, tali affermazioni, oltre che essere incostituzionali, stanno diventando sempre meno socialmente accettabili.

Ecco dunque che il razzista "educato", nel senso di razzista che possiede un qualche tipo di educazione, o che semplicemente non vuole essere immediatamente riconosciuto come tale, trova nuovi modi per esprimere il proprio razzismo.

Sto facendo naturalmente riferimento a questo articolo, in cui un cliente di un ristorante a Cortina si lamenta perché la cameriera che lo ha servito in un locale tipico non era "Heidi like".

A questo punto ci piacerebbe capire come è esattamente "Heidi". E' bionda alta e con gli occhi azzurri? Quindi una ragazza mora non andrebbe bene? Non è abbastanza "tipica"? E se fosse rossa? I capelli rossi sono diffusi nel Nord Europa, ma forse non così tanto nel Trentino. I capelli devono essere lisci o ricci? E gli occhi?

Visto che l'autore del commento è un politico potrebbe proporre l'istituzione di un apposito marchio: COC "Cameriera di Origine Controllata" e anche il "COCG" Cameriera di Origine Controllata e Garantita". In questo modo il cliente sarebbe tutelato, e non soggetto a incontrare cameriere fasulle non tipiche.

Dal mio modesto punto di vista continuerò a ritenere queste manifestazioni come forme di razzismo. Più sofisticato, forse. Ma sempre razzismo.

Level 11 for Dutch

Today I reached Level 11 for Dutch!

Still struggling a lot with the language; I will try to finish the children book I bought.

2017/08/28

Six languages

I have been an user of Duolingo for some time, I would say for at least a year, but most probably for a longer time.

At the moment, I am using Duolingo to study six different languages: English (direct and reverse tree), Russian (direct and reverse tree), Dutch French, Irish and Welsh.

I want to regularly report my progresses on Duolingo, and see where I will get in a year from now (so August 28th, 2018).

Ideally I would like to be able to write my updates in any of these six languages by the end of the year.

My starting point is the following:


  • English: I already have a working proficiency with this; I am using Duolingo mostly to exercise; I am doing both direct (English from Italian) and reverse (Italian from English) trees; I have completed the direct tree;
  • Russian: I have a competency which could be between A2 and B1; I can read books with the help of a dictionary, with my understanding of phrases varying a lot according to the words used; I am doing direct (Russian from English) and reverse (English from Russian) trees;
  • French: not sure of the level; I am currently reading a simple book (le petit Nicolas) and I am doing only the direct tree (French from English)
  • Dutch, Irish, Welsh: level is elementary, I think I haven't reached yet the A1 level; I am trying to read a book for children in Dutch. 


So, as you can see, I still have a lot of work to do.

2017/08/27

Weapons of math destruction

Interesting points about big data, algorithms, and how the bad use of them can influence us.

https://www.ted.com/talks/cathy_o_neil_the_era_of_blind_faith_in_big_data_must_end

2017/08/06

A couple of TED talks about violence against women

A very passionate talk about why violence against women should not be seen (and called) as a women's issue:

https://www.ted.com/talks/jackson_katz_violence_against_women_it_s_a_men_s_issue#t-1044489


A short talk about how to create a reporting systems for victims which will allow them to report abuses in a safe way.

https://www.ted.com/talks/jessica_ladd_the_reporting_system_that_sexual_assault_survivors_want#t-343089