2010/07/28

Breve guida al fascismo

Un alieno di passaggio mi ha chiesto di dargli qualcosa da leggere per capire cosa sia stato il fascismo.
Ci ho pensato un po' su, e gli ho dato la Costituzione Italiana.
L'alieno mi ha guardato un stupito: “Ma questo non è un libro di storia!” mi ha detto.
“E invece lo è,” gli ho risposto.
“Ma no!” ha continuato lui. “Che c'entra questo? Come faccio a sapere cosa succedeva durante il fascismo, leggendo la vostra costituzione?”
“E' semplice,” gli ho risposto, “questo è stato scritto da quelli che sono sopravvissuti a venti anni di fascismo.”
“E allora?” mi ha domandato ancora l'alieno.
“Allora,” ho continuato, “quelli che hanno scritto la Costituzione, sapevano cosa fosse il fascismo; e hanno cercato di fare in modo che non potesse più succedere.”
L'alieno ha guardato la Costituzione con un po' di curiosità, poi l'ha aperta. “Qui,” mi ha detto, “dice che la corrispondenza è inviolabile, quindi...”
“... durante il fascismo, la corrispondenza veniva regolarmente violata.”
“... e dice che la libertà personale è inviolabile,” aggiunge l'alieno.
“... e durante il fascismo la libertà personale era alla mercé delle autorità.”
A questo punto, l'alieno mi ha stretto la mano, ed è andato via soddisfatto.

Nessun commento: