2009/05/19

Lo stato laico

Dopo l'ultima uscita di Fini a proposito della laicità dello stato, ho deciso di raccogliere un po' di pensieri a proposito di cosa sia per me uno stato laico.

Lo stato laico è lo stato che non riconosce alcun potere superiore a se stesso.

Perché dico questo?

Uno stato religioso riconosce che esiste un potere superiore ad esso, chiamato Dio, ed un insieme di leggi, cui si deve uniformare. In uno stato religioso, quando una legge entra in contrasto con la parola di Dio, è la legge che deve essere cambiata.

Lo stato laico non riconosce l'esistenza di questo potere, come di nessun altro potere, e quindi non deve uniformare le sue leggi ad altri che a se stesso. Lo stato laico ovviamente possiede una costituzione, cui tutte le leggi vengono uniformate. Ma la costituzione stessa è una legge dello stato, e quindi lo stato può cambiarla, nei modi previsti dallo stato stesso.

Lo stato laico non riconosce l'esistenza di cose come la dichiarazione dei diritti fondamentali dell'uomo. I diritti dell'uomo esistono poiché esistono le leggi dello stato che le tutelano. Lo stato laico può legiferare in accordo o contro tale dichiarazione, e nel momento in cui lo fa i diritti prescritti in tali dichiarazioni esistono, all'interno dello stato laico, o non esistono.

Secondo me, insomma, sostituire la dichiarazione fondamentale dei diritti dell'uomo alla bibbia o comunque ai dettami della Chiesa Cattolica non fa dello stato uno stato laico. Gli fa soltanto cambiare religione.

2009/05/14

Outdoor aziendale

E oggi, andiamo ad un outdoor aziendale... cosa mai sarà? E cosa sono i brilletti?

2009/05/11

Le battute di Obama

Mi immagino cosa sarebbe successo se qualcun altro avesse fatto queste battute...

2009/05/04

Lunedì mattina

Ci sono alcune giornate che sono perfette; praticamente, ti sembra di aver ingoiato una pozione di quelle di Harry Potter di 'pura fortuna'; poi ci sono invece quei Lunedì mattina che esistono solo per ricordarti che la sfiga ci vede benissimo.